L’idea di creare un gruppo di persone che hanno dovuto emigrare all’estero per siglare la propria unione è venuta dalla considerazione che le coppie omosessuali  che hanno fatto questo passo sono molte di più di quelle che si pensi: tante hanno intrapreso percorsi legali e tante hanno semplicemente festeggiato conservando il proprio certificato in un cassetto.
Il gruppo Spos* in fuga, iniziando a raccogliere nomi, volti e certificati, ha l’obiettivo di dare maggiore voce a quei diritti che oggi in Italia sono considerati “inesistenti” e che si spera un giorno non troppo lontano potranno essere uguali per tutt*.

Spos* in fuga è anche una pagina Facebook:

fb

Potete anche scriverci a sposinfuga@gmail.com

03_sposinfuga